15 dicembre 2020

Lo spezzatino con le mele cotogne e la famiglia con un solo cognome!

Una storia di amore e di cognomi..
Alla famiglia della mia mamma manca un cognome, cioè la stessa famiglia si ripete due volte, nel senso che la bisnonna materna era cugina del nonno. Spiego: immaginiamo una famiglia “I Puliti” con 17 fratelli. Il primo ha una figlia Pia Puliti che sposa Giovanni Fiorenzuoli e hanno 5 figli tra cui Fiorenza. L'ultimo fratello, Tommaso, ha un figlio, Arduino, coetaneo non della cugina Pia ma della di lei figlia Fiorenza. Succede che Fiorenza Fiorenzuoli, figlia di Pia Puliti e Giovanni Fiorenzuoli, si innamora di Arduino Puliti (cugino di primo grado di Pia) e Arduino di lei che sempre la chiamerà fiorellino, nonostante fosse decisamente non esile. Rimane incinta a 17 anni e si sposano con i vestiti fatti interamente dalla zia Albertina, sorella più grande, che con quella manualità e maestria da artigiani fiorentini, le fa anche il cappello e le scarpe di cartone rivestito della stessa stoffa del vestito. Questa anomalia della mancanza di un cognome mandò in crisi non poco il prete che li sposò, lesse e rilesse la lista dei nomi senza venirne a capo, forse già destabilizzato dalla presenza di un pancione all'ottavo mese di gravidanza. La nonna raccontava sempre che alla domanda di rito del prete- avete commesso atti impuri? Lei rispose- No! Davanti a un'evidenza così chiara, lei si giustificava dicendo che: a domanda stupida si risponde in modo stupido...
Così ebbe inizio uno dei più riusciti matrimoni fatto di tanto amore, tanti figli e tanti nipoti. Se ne sono andati presto i nonni, peccato per loro e per noi. 

La ricetta arrivata direttamente dalla famiglia della mamma, che oggi ne è l'unica superstite, è uno spezzatino con le mele cotogne.
STUFATO DI MANZO CON MELE COTOGNE

Stufato è il nome che a Firenze viene dato allo spezzatino
per 4 persone

- 4 cucchiai di olio evo
- 1 kg di manzo, muscolo o melino, taglia
- 1 cipolla grossa di Certaldo, tritata
-  1 cucchiaio di rosmarino fresco tritato
- 1 ciuffo di salvia
- 1 foglia di alloro
- 2 spicchi di aglio, tritati
- 1 bicchiere vino bianco secco
- 1/2 kg di pomodori passati
- 4 mele cotogne, ben lavate, non sbucciate e tagliate e pezzi della misura paragonabile alla carne
- Pepe nero
- Sale

In una padella rosolare la carne a fuoco vivo con poco olio per circa 10 minuti o fino a che non è dorata.
 

Un Natale da Regalare

Vi stupiremo con un menù delle feste fatto da ricette semplici da fare in anticipo, da conservare o regalare!
Ogni partecipante avrà una BOX INGREDIENTI OMAGGIO
X