Da Cordon Bleu a Sanremo 2017: lo show di Danila Forciniti con i sapori della sua Calabria

8 Febbraio 2017
La “chef della liquirizia”, ex allieva della nostra scuola, delizierà “Casa Sanremo”

Determinazione, sacrificio e vocazione, uniti all'amore per la propria regione di nascita, la Calabria, che porta sempre nel cuore e nelle mani anche quando il lavoro l'allontana da casa.

Queste le cifre di Danila Forciniti, classe 1983 da Rossano Calabro, chef dall'infanzia infarinata dallo storico panificio di famiglia, dove è nata la sua passione per la cucina, tanto che nelle bollenti estati meridionali ha sempre preferito, come ammette lei stessa, sporcarsi le mani nel laboratorio piuttosto di precipitarsi in spiaggia con gli amici.

Nemmeno ventenne la sua voglia di perfezionamento la porta a Firenze, niente meno che presso la nostra Accademia culinaria, dove intraprende un lungo percorso dalle basi della cucina fino all'Alta Cucina, conseguendo numerosi diplomi e certificazioni. “Come chef sono nata qui – racconta Danila – con gli insegnamenti di Cristina e Gabriella. Sono stati mesi intensi di formazione, di teoria e tanta pratica”. E continua: “La Scuola mi ha dato le basi necessarie per non avere problemi quando ho iniziato a lavorare, basi solide e nozioni importanti”.

Danila ha entusiasmo da vendere, facilità nel raccontarsi e voglia di sperimentare piatti originali, caratteristiche che l'hanno portata negli studi Rai di Geo&Geo già più di una volta a proporre le sue creazioni alla liquirizia, peculiarità che le ha valso il soprannome di “chef della liquirizia”.

Ormai la spigliatezza davanti alle telecamere è provata, tant'è che in occasione di questa 67esima edizione del Festival di Sanremo la nostra Danila è stata chiamata a partecipare al cooking show di giovedi 9 Febbraio, dalle ore 11 alle 13, in occasione de “L'Italia in vetrina”, uno degli appuntamenti che costituiscono il palinsesto del programma Casa Sanremo, coperto dalle emittenti Radio Montecarlo e Radio 105.

Cosa preparerà di buono Danila a Sanremo 2017? Un tributo alla sua terra, ovvio! Il piatto sarà quindi “Filettuccio di suino nero di Calabria in crosta di caffè su salsina pungente agrodolce alla 'nduja”.

Tanti stimoli nuovi per la nostra chef, che aldilà degli eventi “mondani” svolge oggi il suo lavoro di cuoca in modalità “freelance”, dopo aver avuto diverse esperienze come Chef Executive presso varie strutture ricettive “perché in questo modo, - spiega - posso fare più cose che mi piacciono, come organizzare eventi importanti e dedicarmi alle lezioni di cucina”.

Già, perché Danila insegna pure, anche presso Cordon Bleu dove tiene lezioni nell'ambito del “Corso base di Cucina Generale”, uno dei nostri corsi amatoriali di cucina. Un ritorno alle origini, quindi, dove tutto, o quasi, è partito.

E che ricordi ha Danila del periodo in cui studiava qui da noi? “La mia forte passione fu notata anche dalle insegnanti, ero l'allieva che lavorava sempre a tutte le lezioni” racconta. Un'esperienza importante anche grazie alle relazioni umani intessute e allo scambio di punti di vista diversi con gli allievi provenienti da numerose e diverse parti del mondo. “Per me la Scuola di Arte Culinaria Cordon Bleu è sinonimo di casa, ricordo ancora la calorosa accoglienza di Emilia al mio arrivo il primo giorno per visitare la scuola”. E continua: “Alla scuola devo dire grazie perché mi ha arricchita come persona, mi ha fatto crescere, ha alimentato la mia passione e sono tra i fortunati che possono fare della propria passione il proprio lavoro”. E noi ringraziamo te Danila, che porti alto il nome di Cordon Bleu.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni